Primo Piano

  • Social card, 400 euro al mese ai disoccupati

     

    La carta acquisiti per disoccupati, detta social card straordinaria è un sussidio sociale le cui condizioni, ad oggi, non sono molto chiare: il beneficio, infatti, è erogato a livello locale, e, pur esistendo, in via sperimentale, già dal 2013 (ma in sole 12 città italiane, pur essendo stata estesa a tutto il Mezzogiorno nel 2014), in molti comuni, a causa della mancanza dei fondi, non è mai stato operativo.
    Si differenzia dalla social card per i pensionati, oltrechè per la categoria dei beneficiari, anche perché quest’ultima agevolazione è prevista in via ordinaria e non sperimentale.
    Vediamo, nel dettaglio, i requisiti per aver diritto alla social card

    Leggi tutto...
  • Fisco: da oggi è possibile correggere 730 precompilato già inviato

    Il contribuente che ha già inviato il 730 precompilato via web tramite il sito internet dell’Agenzia delle Entrate e si è accorto di aver commesso degli errori può effettuare un nuovo invio che annulla e sostituisce il precedente. Con il provvedimento pubblicato oggi, infatti, l’Agenzia delle Entrate fornisce indicazioni su modi e tempi per inviare la nuova dichiarazione correttiva. Nuova chance per i contribuenti - Per agevolare i cittadini nel primo anno di avvio sperimentale del 730 precompilato, l’Agenzia offre la possibilità di correggere direttamente la dichiarazione inviata, senza la necessità di rivolgersi al Caf o a un professionista abilitato per la presentazione di un modello 730 integrativo o di presentare un modello Unico correttivo o integrativo. È possibile, ad esempio, aggiungere degli oneri precedentemente dimenticati, modificare la dichiarazione a seguito delle rettifiche della Certificazione Unica comunicate dal sostituto d’imposta dopo il primo invio del 730 precompilato oppure inserire detrazioni non considerate precedentemente.

    Leggi tutto...
  • Slitta al 16 luglio versamenti dichiarazione redditi

    Slitta dal 16 giugno al 6 luglio 2015, il termine per effettuare i versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione unificata annuale da parte dei contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore. Dal 7 luglio e fino al 20 agosto 2015 i versamenti possono essere eseguiti con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40 per cento. La proroga riguarda sia i soggetti che esercitano attività per le quali sono stati approvati gli studi di settore, sia coloro che presentano cause di inapplicabilità o esclusione dagli stessi, compresi i soggetti che adottano il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità, i soggetti che determinano il reddito forfettariamente nonché i soci di società di persone e di società di capitali in regime di trasparenza.

     

     

    Leggi tutto...
  • Partite Iva: aperture in calo

    Diminuisce del 2% il numero delle partite Iva aperte a marzo. La maggiore concentrazione si registra al nord (42,2%); incrementano i settori specifici del trasporto/magazzinaggio (+12,4%), dell'immobiliare (10%) e delle attività di servizi (9,5%). I dati pubblicati dall'Osservatorio del Mef mostrano un calo del 5,9% e dell'1,2% rispettivamente per le aperture da parte di persone fisiche e società di persone; +11,9% per le società di capitali.

    Leggi tutto...
  • Approvato il bilancio della regione Siciliana

    La giunta Crocetta ha approvato il bilancio della regione Siciliana. Il governo è riuscito a coprire il buco da 3,2 miliardi grazie agli impegni assunti dallo Stato anche se mancano le ratifiche formali. In commissione Bilancio dell'Ars è gia depositata la finanziaria il cui esame era stato sospeso in attesa della trasmissione del bilancio. La manovra economico-finanziaria dovrà essere approvata dall'Ars entro il 30 aprile, giorno di scadenza dell'esercizio provvisorio. I tagli previsti nella legge di stabilità ammontano a circa 200 milioni di euro, fondi che servono a coprire parte del buco di bilancio, che comunque, secondo il documento contabile approvato dalla giunta, chiude in pareggio, grazie anche a operazioni contabili che fanno leva pure sull'avanzo dell'anno scorso. Il governo ha deciso di avvalersi della clausola di salvaguardia per 450 milioni di euro, spesa congelata, e spalmata su diversi capitoli di bilancio, fino alla ratifica da parte dello Stato degli impegni assunti sul versamento alle casse regionali di 300 milioni di Irpef di dipendenti pubblici la cui busta paga viene contabilizzata fuori dalla Sicilia e di 150 milioni di moratoria di mutui, operazione questa gestita dalla Cassa depositi e prestiti pronta a deliberare non appena l'Ars approverà il documento contabile. Nell'allegato 1 al bilancio sono previsti tagli alla spesa rispetto all'anno scorso: gli Enti per il diritto allo studio universitario riceveranno 2,5 mln in meno, 800 mila euro in meno per i Consorzi universitari.

    Leggi tutto...

UNIONCAMERE, MOVIMPRESE: 31MILA IMPRESE IN PIÙ TRA APRILE E GIUGNO 2012

Pur in una situazione di grande difficoltà del sistema Paese, tra aprile e giugno hanno aperto i battenti 103.785 imprese, meno di quanto registrato nello stesso trimestre dei 2 anni scorsi, ma meglio di quanto si è verificato nel 2009. Sono state, invece, 72.220 le attività che hanno cessato di esistere nello stesso periodo, 4.570 in più dello stesso trimestre del 2011. Per ritrovare un risultato così negativo, bisogna tornare ad aprile-giugno 2008. Il bilancio dei dati del Registro delle imprese, elaborati da Infocamere, la società di informatica delle Camere di Commercio italiane, resta quindi positivo: 31.565 le imprese in più nel Registro delle Camere di commercio, con un incremento dello stock pari al +0,52% in tre mesi.

La Cesac:

Confederazione Europea dei Sindacati Autonomi e del Commercio, rappresenta le piccole e medie imprese del Commercio, del Turismo e dei Servizi.
Leggi Tutto...

I servizi erogati dalla FAPI sono rivolti verso tutti i settori di interesse delle piccole e medie imprese al fine di essere costantemente a contatto con le esigenze degli associati.
Leggi Tutto...

Con riferimento al provvedimento “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie – 8 maggio 2014” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), si fa presente che questo sito usa i cookie per garantire la migliore esperienza possibile e per offrire i propri servizi semplici ed efficienti agli Utenti durante la consultazione delle sue pagine. Cliccando "AGREE" continui la navigazione in questo sito web. Se non si acconsente al nostro utilizzo di cookie, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il presente sito o gli eventuali domini di secondo e terzo livello corrispondenti. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information