Busta paga più ricca per 16 milioni di lavoratori. Scatterà infatti a partire dal primo luglio il taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 40.000 euro. Lo prevede il decreto per il taglio del cuneo fiscale. Il provvedimento, spiega Palazzo Chigi, “interviene per rideterminare l’importo ed estendere la platea dei percettori dell’attuale bonus Irpef”. Confermato quanto annunciato dal governo dopo l’incontro con i sindacati la scorsa settimana. Nel dettaglio, dal primo luglio 2020, il bonus di 80 euro aumenta a 100 euro mensili per chi ha un reddito annuo fino a 26.600 euro lordi. Coloro che percepiscono un reddito da 26.600 euro a 28.000 euro, beneficeranno per la prima volta di un incremento di 100 euro al mese in busta paga. Per i redditi a partire da 28.000 euro, si introduce invece una detrazione fiscale equivalente che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro in corrispondenza di un reddito di 35.000 euro lordi. Oltre questa soglia, l’importo del beneficio continua a decrescere fino ad azzerarsi al raggiungimento dei 40.000 euro di reddito.

Condividi