La legge di Bilancio 2020 ha abolito il canone TV per chi ha 75 anni e 8 mila euro di reddito. A decorrere dal 2020, infatti, per i soggetti di età pari o superiore a 75 anni e con un reddito proprio e del coniuge non superiore complessivamente a 8.000 euro annui, non conviventi con altri soggetti titolari di un reddito proprio è abolito il pagamento del canone TV esclusivamente per l’apparecchio televisivo ubicato nel luogo di residenza.

Condividi